Civiltà di Carta

La Casa editrice Tallone, in occasione della pubblicazione del Manuale Tipografico dedicato all’estetica delle carte, delle filigrane e degli inchiostri, che raccoglie dal vero le migliori carte di straccio di tutti i secoli del libro a stampa dal Quattrocento ad oggi, ha allestito con i reperti originali un suggestivo percorso espositivo che permetterà di ammirare in controluce trame e filigrane di sei secoli di civiltà della carta, dai paesi mediterranei al Nord Europa.

Il percorso cronologico si apre con le filigrane quattrocentesche di Caselle Torinese, rinomato centro cartario medievale, la cui carta fu utilizzata da Johann Gutenberg per la celeberrima edizione della Bibbia delle 42 linee stampata a Magonza a metà del XV secolo, considerato il primo libro a caratteri mobili.

Seguono le filigrane lombarde di epoca viscontea, quelle della Repubblica di Venezia e dei numerosi centri d’eccellenza italiani, in primis Fabriano, Genova, Bologna, Amalfi e Bracciano, affiancati dalle produzioni d’oltralpe, dalla Provenza alla Catalogna, dall’Olanda all’Inghilterra.

Risalendo attraverso i secoli, il percorso giunge fino ai vertici della produzione cartaria europea ed asiatica del Novecento, su cui l’Editore Tallone stampa da ottant’anni le proprie edizioni, e si conclude con l’esposizione del Manuale Tipografico, tributo alla fisicità del libro, contenente 116 reperti originali di carte, filigrane e inchiostri tipografici antichi.

Civiltà di Carta
Le più belle carte e filigrane attraverso i secoli

dal 18 settembre al 20 ottobre 2014

Quadriloggiato superiore della Biblioteca dell’Archiginnasio
piazza Galvani 1, Bologna

orario: lunedì-sabato 9.00-19.00; domenica e festivi 10.00-14.00

 

 

Lettere dal Fronte: carisima moglie…

Nello spettacolo teatrale “Lettere dal Fronte”, un reading letterario che racconta la drammaticità del conflitto attraverso le lettere dei soldati durante la Grande Guerra, la ricerca epistolare di Giovanna Digito, figura di primo piano del teatro veneto, è approdata alle lettere di Agostino Tonetto, un contadino di Ca’ Savio mandato al fronte a combattere che ebbe una fitta corrispondenza con la propria moglie tra il 1916 e il 1917.
La lettura, accompagnata dal coro Monte Peralba, si terrà:

sabato 20 settembre 2014 alle ore  21:00 presso l’Area Parrocchiale di Millepertiche
sabato 15 novembre 2014 alle ore 21:00 al Teatro Comunale di Cologna Veneta, Verona

Tutte le lettere di Agostino alla moglie sono raccolte in un libro dal titolo ”Carisima moglie” edito da Nova Charta nel 2008 che siamo lieti di proporvi e di presentarvi:

 

Carisima moglie

Questo volume raccoglie la fitta corrispondenza che il soldato Tonetto spedisce alla moglie Cecilia; la prima lettera è datata 16 luglio 1916, la scrive il giorno stesso in cui arriva al reggimento di destinazione, l’ultima 22 ottobre 1917. Il 25 ottobre sull’Isonzo si svolse l’ennesima sanguinosa battaglia e il silenzio dopo quell’ultimo messaggio fa supporre che Agostino sia morto durante il combattimento, il suo corpo disperso nella tragedia di Caporetto.

L’importanza di questo carteggio è notevole, se consideriamo che ben pochi soldati semplici erano allora in grado di leggere e scrivere, e proprio per la bassa estrazione sociale del protagonista abbiamo modo di vedere la guerra non attraverso lo sguardo di idealisti o di detrattori: qui la guerra non è soltanto quella tramandataci dalla storia, ma soprattutto quella dei ricordi e della nostalgia di casa. E La moglie conserverà religiosamente ogni missiva.

Se siete interessati alla lettura potete acquistarlo ora

 

Ritagli di Charta: il numero 4 e 5

Due numeri interessanti per la vostra collezione. Articoli dei nostri migliori esperti sulla grafica pubblicitaria del XX secolo e sulla produzione editoriale che ha pubblicato i libri d’artista.

Se siete curiosi e volete saperne di più leggete il sommario di Grafici pubblicitari e il sommario di Libri d’artista

 

 

Variazione programma Cattedre

Per mancato raggiungimento del numero minimo dei partecipanti le Cattedre Ambulanti di Città di Castello dal 5 al 7 settembre 2014 sono state annullate.

 

Ricordiamo che il termine ultimo delle iscrizioni alle cattedre di Roma e Milano sono rispettivamente il 10 settembre e il 7 ottobre.

Per informazioni più dettagliate andate alla nostra Pagina 

 

Il numero 134 di Charta

Charta 134 è acquistabile in libreria oppure online

 

Venduto il francobollo unico al mondo

Il 17 giugno la casa d’aste Sotheby’s a New York ha battuto per una cifra da capogiro, l’1 centesimo della Guyana britannica del 1856, francobollo di cui esiste un solo esemplare al mondo e che manca perfino alla collezione della regina d’Inghilterra. Il francobollo è stato venduto a 9,5 milioni di dollari e aggiudicato in appena due minuti, accreditandosi come il più costoso del mondo, battendo il record detenuto dal Tre skilling di Svezia, esemplare del 1855 stampato in giallo invece che in verde. Il nome del collezionista è rimasto anonimo anche se le ipotesi sono delle più varie e plausibili: potrebbe essere il primo ministro degli Emirati Arabi, l’emiro di Dubai Sheik Mohammed bin Rashid Al Maktum, appassionato di francobolli tanto da chiamare The philatelist uno dei purosangue della sua scuderia. O l’americano William Hunt “Bill” Gross, fondatore della Pacific Investment Management, a cui è intitolata una galleria filatelica nello Smithsonian national postal museum di Washington. O magari la presidente della Federal Reserve Janet Yellen, proprietaria insieme al marito George Akerlof, premio Nobel per l’economia, di una collezione di francobolli “per diversificare i suoi investimenti”.

Di speciale l’1 centesimo magenta, oltre alla rarità, ha anche la storia e un pedigree che hanno contribuito ad alimentarne la leggenda nella comunità dei filatelisti del mondo.

 

Continua a leggere

Corsi sul Libro

Iscrivetevi alle Cattedre Ambulanti, i nostri corsi itineranti del 2014

segreteria@novacharta.it 

tel. 0415211204

ABBONATEVI ORA

MERCATINI

I mercati piccoli e grandi che si svolgono in tutta Italia nascondo spesso occasioni e opportunità interessanti. Eccovi il link che vi permetterà sempre di sapere dove si trovano i mercatini più interessanti. ACCEDI
Portobello