La Magnum Photos in mostra

Al nuovo Museo del Violino a Cremona dal 31 ottobre 2014 all’8 febbraio 2015, ci sarà l’esposizione “La nascita di MAGNUM. Robert Capa Henri Cartier-Bresson George Rodger David Seymour” che esplora la nascita della più celebre agenzia fotografica del mondo, la Magnum Photos.

Il 22 maggio del 1947, dopo alcune riunioni presso il ristorante del Museum of Modern Art di New York, viene iscritta al registro delle attività americane la “Magnum Photos Inc”, nome che prendeva spunto dalla celebre bottiglia di champagne. A firmare erano Robert Capa, Henri Cartier-Bresson, George Rodger, David Seymour e William Vandivert. Nasceva così un progetto che si fondava sulla tutela del lavoro del fotografo e sul rispetto degli associati diritti fotografici. Attraverso la formula della cooperativa, i fotografi diventavano proprietari del loro lavoro, prendevano decisioni collettivamente, proponevano autonomamente alle testate i propri lavori per non rimanere assoggettati alle esigenze editoriali delle riviste, e rimanevano proprietari dei negativi, garantendo così un pieno controllo sulla diffusione delle immagini. Un controllo che si estendeva anche ad un minuzioso controllo dei testi delle didascalie associate alle foto e al perentorio divieto di manipolare le immagini. Con questi presupposti, e con la qualità del lavoro dei suoi soci, Magnum diventa ben presto un riferimento nel mondo del fotogiornalismo.

Fin dai suoi esordi viene prevista, per ogni fotografo, una suddivisione geografica dove operare: Henri Cartier-Bresson in Oriente, David Seymour l’Europa, William Vandivert l’America, George Rodger il Medio Oriente e l’Africa e Robert Capa piena libertà d’azione nel mondo.

 

La mostra espone un corpus di ben centodieci fotografie che rappresentano una vera eccezionalità: per la prima volta infatti i primi reportage dei fondatori di Magnum vengono raccolti assieme permettendo di costruire uno straordinario spaccato sull’avvio di questa agenzia.

 

Per informazioni:

La nascita di MAGNUM. Robert Capa Henri Cartier-Bresson George Rodger David Seymour. Cremona, Museo del Violino.

Apertura: dal martedì al giovedì dalle 10.00 alle 18.00; dal venerdì alla domenica dalle 10.00 alle 19.00. Lunedì chiuso. Chiuso il 25 di dicembre e il 1 di gennaio.

 

Portobello Vintage Market

Tuttinfiera, la grande fiera mercato dell’hobby e del collezionismo, in programma nei padiglioni della Fiera di Padovasabato 1 e domenica 2 novembre (via Tommaseo, 56) si arricchisce quest’anno di una novità in più.

Il padiglione 5 ospiterà infatti il Portobello Vintage Market: dietro ai banchi degli stand, non solo piccoli commercianti, ma anche cittadini che potranno trasformarsi per due giorni in espositori proponendo agli oltre 50mila visitatori che ogni anno affollano Tuttinfiera oggetti di ogni tipo.

Portobello vintage market sarà una piazza vivace dove ciascun “commerciante per un weekend” potrà mettersi in gioco, esporre e proporre ciò che preferisce, rimettendo in circolo oggetti di grande interesse.

Per partecipare come espositore contattare al più presto la segreteria organizzativa: NEF – Nord Est Fair, tel. 0498800305, ufficiostampafiere@intermediapubblicita.com

 

 

La leggenda di Tex

Dal 4 ottobre 2014 e fino al 18 gennaio 2015 allo WOW Spazio Fumetto di Milano si svolge una mostra su uno dei personaggi più longevi e amati del fumetto italiano: Tex Willer. Per la prima volta sono esposte in mostra, tutte assieme, oltre 200 tavole originali di Galep (Aurelio Galleppini) create per illustrare altrettante copertine e documenti preziosi che testimoniano il lavoro di Gianluigi Bonelli come sceneggiatore e creatore di storie.

Tex è un personaggio intramontabile, è uno dei grandi Eroi dell’immaginario: amico degli indiani, antischiavista e antirazzista, è tanto vicino alla cultura dei Navajo da sposare Lilyth, figlia del capo tribù. Nelle sue storie si anticipa anche lo stesso cinema hollywoodiano nella rappresentazione delle popolazioni indiane: per i bianchi Tex è l’agente indiano della Riserva Navajo e un ranger dalla mira infallibile, per i nativi è Aquila della Notte, saggio capo bianco e fratello di ogni uomo rosso. Combatte la Guerra Civile con il Nord, pur essendo texano, e lotta per la libertà del Messico con l’amico Montales.

 

Continua a leggere

199+1 Piroscafi di carta

In occasione della 46esima edizione della Barcolana di Trieste, famosa regata velica internazionale in programma il prossimo 12 ottobre, sono stati organizzati molti eventi collaterali a partire dallo scorso 3 ottobre tra cui l’inaugurazione della mostra 199+1 Piroscafi di carta presso la Libreria antiquaria Drogheria 28 di Trieste.

Saranno esposte 199 brochure turistiche e navali così ripartite: da una parte brochure sui luoghi di villeggiatura quali Abbazia, Portorose, Brioni, Grado, Venezia Lido, Rapallo disegnate da Franz Lenhart, Ladislao De Gauss, Mario Puppo e la raccolta quasi completa della rara rivista “Sul mare” ideata da Bruno Astori per il Lloyd Triestino; dall’altra una sequenza di pieghevoli, libretti con forte impatto grafico pubblicati dal Lloyd Sabaudo, Lloyd Triestino, Cosulich, Navigazione generale italiana, Italia Flotte Riunite per finire con menu, etichette, inviti per balli della vela.

Accanto a questi 199 materiali effimeri e duraturi verrà esposta anche la plaquette in copia unica, “Intermezzo quasi giapponese”, di Umberto Saba, Virgilio Giotti e Vittorio Bolaffio e la prima rarissima edizione di Fiuri de tappo di Biagio Marin.

La mostra è sponsorizzata da “Il Piccolo”, è patrocinata dallo Yacht Club Adriatico, ed è fatta in collaborazione con il CTS, Fuoriregata, Circolo dei lettori, Albergo Albero nascosto di Aldo Stock, Libreria Ubik, Casa della musica.

Viene pubblicato anche un catalogo in vendita a euro 20,00 con testi di Piero Delbello e Sergio Vatta.

 

3 ottobre- 8 novembre 2014 mar-sab 10-13, 16.30-19.30 e su appuntamento

Libreria antiquaria Drogheria 28
Via Ciamician 6, 34123 Trieste

 

Radici e percorsi su Matera e dintorni

Una grande Mostra di fotografia si svolge a Matera fino all’8 dicembre 2014 all’ex ospedale San Rocco con la partecipazione straordinaria di Gianni Berengo Gardin e di altri 35 fotografi della Basilicata e di tutta Italia.

In esposizione ventitre foto, alcune mai esposte, di Gianni Berengo Gardin, definito da Italo Zannier nel suo Storia della fotografia Italiana“il fotografo italiano più ragguardevole del dopoguerra”, e progetti o immagini singole, di fotografi professionisti, fotoamatori e Associazioni di fotografia, sia lucani che da tutta Italia: tutti sono stati chiamati a sviluppare liberamente il tema proposto dalla curatrice, “Radici e percorsi su Matera e dintorni”.

Novanta fotografie che forniscono uno straordinario spunto di riflessione sulle tradizioni che hanno determinato l’identità della città dei Sassi, che si è ufficialmente candidata il 19 settembre 2013 presso il MiBac a Capitale Europea della cultura.

Charta 135

Corsi sul Libro

Iscrivetevi alle Cattedre Ambulanti, i nostri corsi itineranti del 2014

segreteria@novacharta.it 

tel. 0415211204

ABBONATEVI ORA

MERCATINI

I mercati piccoli e grandi che si svolgono in tutta Italia nascondo spesso occasioni e opportunità interessanti. Eccovi il link che vi permetterà sempre di sapere dove si trovano i mercatini più interessanti. ACCEDI
Portobello